Corso Istruttori di Simulazione a Perugia

Perugia ospita il primo corso europeo in Italia per abilitare gli istruttori per la formazione medica in simulazione, ovvero esperti nell'utilizzo di manichini avanzati per addestrare i medici alle varie operazioni sanitarie. Relatori del corso il Dr. Marcus Rall, direttore del TuPASS Center for Patient Safety and Simulation dell'Università di Tuebingen, città gemellata con Perugia, e il professor Peter Dieckmann del Danish Institute for Medical Simulation (Copenaghen), i massimi esperti europei in materia e fondatori della società scientifica EuSim che si occupa di diffondere la pratica della formazione in simulazione.

Il vicesindaco con delega alle Relazioni internazionali, Nilo Arcudi, - dopo avere effettuato una visita al Corso con il direttore della Asl Legato, e averne apprezzato il funzionamento sotto la guida dei due esperti europei, del dottor Franco Cocchi, direttore Formazione dell'Usl 2 di Perugia, e del dottor Borgognoni, direttore del Pronto Soccorso Usl 2 - ha ricevuto gli illustri ospiti a Palazzo dei Priori, in Sala Rossa. Assente il Dr. Peter Dieckmann, momentaneamente impegnato.

"Perugia ha il primo Centro di formazione aperto in Europa, una eccellenza nella nostra città", ha detto Arcudi, ricordando al Dr. Marcus Rall i rapporti che legano Perugia a Tubingen. Il Dr. Rall si è detto onorato di essere a Perugia a condurre questo corso, perché, ha detto, l'attività pionieristica non è dappertutto e "il lavoro pionieristico va reso noto".

Il centro di formazione della Usl2 ha iniziato nel 2002 a occuparsi di formazione in simulazione e si è specializzato nella emergenza. Oggi è uno dei principali centri di formazione pubblica in Italia, anche perché dispone del simulatore SimMan Classic che rappresenta il simulatore più evoluto oggi disponibile sul mercato, in quanto in grado di simulare ogni tipo di scenario clinico. Il Centro ha ricevuto il premio nazionale AIF-Pubblica Amministrazione 2009 per aver progettato e attuato corsi con simulatore destinati a diminuire i rischi della pratica medica. Importante è stato il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia per lo sviluppo scientifico delle attività.

 

Juri Bendini